Calcolatore costo mutuo: valore mensile e totale compreso interessi

Scopriremo in parole semplici e grazie al nostro calcolatore, i valori fondamentali per comprendere il concetto di mutuo, come si calcola il reale valore del tasso di interesse e qualche buon consiglio su come muoversi al meglio, ma iniziamo da un concetto fondamentale che i può smaliziati possono anche saltare.

Cos’è il mutuo in poche parole

Il mutuo è un finanziamento bancario destinato all’acquisto di una casa o di altro immobile. Il mutuo viene erogato dalla banca a una persona “mutuatario” che ne fa richiesta e viene restituito dal mutuatario alla banca con il pagamento di rate mensili che comprendono il rimborso del capitale prestato e gli interessi.

Tutto alquanto bello se non fosse che per la concessione di questi soldi la banca utilizza l’ipoteca dell’immobile in acquisto come garanzia per il mutuo concesso. L’ipoteca è un diritto di prelazione sull’immobile che viene trascritto su un registro pubblico, il quale serve a garantire il rimborso del mutuo in caso di inadempimento del mutuatario.

Se il mutuatario non rispetta le condizioni del mutuo, ad esempio non paga le rate mensili per un periodo prolungato, la banca può avviare un procedimento di espropriazione dell’immobile ipotecato. In questo caso, l’immobile viene messo all’asta e il ricavato dell’asta viene utilizzato per rimborsare tutto o parte del mutuo e le spese stesse di procedura dell’asta.

Per questo motivo, è importante che il mutuatario valuti attentamente le condizioni del mutuo e le conseguenze dell’ipoteca prima di sottoscrivere il contratto di mutuo, dato che ci sono debiti che potrebbero crescere a dismisura in caso di problematiche, ma non dilunghiamoci e vediamo subito come affrontare i calcoli legati al mutuo, in base al credito finanziato scopriamo i tassi di interesse ed il valore totale del nostro debito.

white and red wooden house miniature on brown table

Calcolatore mutuo online

Come si evince dal calcolatore seguente, i valori essenziali per comprendere i tassi di interesse di un mutuo sono pochi, valore della casa o meglio la somma finanziata dalla banca, il tasso di interesse ed il periodo di rimborso.

form { width: 400px; margin: 0 auto; text-align: left; } #output { font-size: 18px; font-weight: bold; color: blue; margin-top: 10px; } Prezzo della casa:
Tasso d’interesse (%):
Periodo di rimborso (anni):

 

function calculateMortgage() { var price = ("price").value; var interest = ("interest").value / 100 / 12; var years = ("years").value * 12; var mortgage = price * (interest * (1 + interest, years)) / ((1 + interest, years) - 1); var total = mortgage * years; ("output").innerHTML = "Il costo del mutuo sarà di €" + (2) + " al mese, per un totale di €" + (2) + " compresi gli interessi."; }

Il tasso di interesse

Il tasso di interesse è la percentuale che la banca applica sull’importo prestato per il finanziamento e può essere fisso o variabile. Un tasso di interesse fisso rimane costante per tutta la durata del finanziamento, mentre un tasso di interesse variabile può variare in base a determinate condizioni (ad esempio, il tasso di inflazione, il tasso di riferimento della banca centrale, etc.).

La convenienza di un tasso di interesse fisso o variabile dipende dalle condizioni del mercato e dalle aspettative dei mutuatari. Se, ad esempio, si prevede che i tassi di interesse aumenteranno nel futuro, può essere conveniente optare per un tasso di interesse fisso, in modo da proteggersi dall’aumento dei tassi di interesse. Al contrario, se si prevede che i tassi di interesse diminuiranno nel futuro, può essere conveniente optare per un tasso di interesse variabile, in modo da poter beneficiare della diminuzione dei tassi di interesse.

Il grafico mostra un confronto tra i pagamenti mensili per un mutuo a tasso fisso e uno a tasso variabile, basato su dati ipotetici. Per il mutuo a tasso fisso, il pagamento mensile diminuisce leggermente con l’aumentare della durata del mutuo, riflettendo una distribuzione più lunga del capitale e degli interessi nel tempo. Nel caso del mutuo a tasso variabile, il grafico illustra come il pagamento mensile possa variare nel tempo, partendo da un valore iniziale più basso ma potenzialmente aumentando significativamente. Questa rappresentazione grafica aiuta a visualizzare le potenziali fluttuazioni nei pagamenti mensili che un mutuatario può affrontare scegliendo un tasso variabile rispetto a uno fisso, enfatizzando l’importanza di considerare la propria capacità di gestire variazioni nei pagamenti nel tempo.

Conosci il tasso d’interesse in tempo reale

Conoscere il tasso di interesse in tempo reale può aiutare a prendere decisioni finanziarie informate e a individuare le migliori opportunità di investimento.

La Banca d’Italia mette a disposizione degli utenti un tool online chiamato “Infostat” che permette di conoscere i tassi di interesse in tempo reale. Il link ufficiale per accedere al tool è

Una volta acceduto al sito, è possibile navigare tra le diverse sezioni del tool per trovare le informazioni di interesse. Ad esempio, nella sezione “Tassi di interesse” è possibile visualizzare i tassi di interesse attuali per vari tipi di prestiti, tra cui i mutui.

Infostat offre una vasta gamma di statistiche e informazioni economiche, tra cui tassi di interesse, tassi di cambio, prezzi al consumo, tassi di disoccupazione, e molto altro ancora. E’ uno strumento utile sia per gli esperti di finanza che per i privati cittadini che vogliono avere una panoramica sui tassi di interesse in Italia.

In sintesi, Infostat è un tool online messo a disposizione dalla Banca d’Italia che permette di conoscere i tassi di interesse in tempo reale, in particolare per i mutui. E’ una risorsa preziosa per chi vuole prendere decisioni finanziarie informate e per chi vuole rimanere aggiornato sullo stato dell’economia italiana.

blur, chart, computer